Lungo tutta l'italia...

0 km

A piedi per

0 mesi

In montagna...

0 m D+

Tutta l'Italia:

0 regioni

In barca a remi

0 miglia

«l’Italia avrebbe dovuto dotarsi di un percorso escursionistico. Un sentiero che ne percorresse tutte le montagne e proseguisse in Europa, che all’epoca già contava su diversi percorsi escursionisti di lunga percorrenza»

Riccardo Carnovalini

In Solitaria

Percorrerò il sentiero da solo, senza un compagno fisso. Se vorrai potrai contattarmi per trascorrere con me uno o più giorni di cammino lungo i sentieri che attraversano l'Italia!!
Quando partirò su questo sito apparirà un link, dove potrai vedere in tempo reale dove sono...così mi potrai raggiungere!!

Autonomia

Viaggerò in totale autonomia, portando con me quindi tutto il necessario per sopravvivere a questa magnifica avventura. Dormire, mangiare, vestiti, corrente elettrica...sarà tutto nel mio zaino!

Navigazione Analogica

Con l'avvento degli smartphone, google maps ci porta ovunque. Al di fuori dalle strade, sui sentieri, i navigatori GPS di ultima generazione riescono a indicarti la strada in qualsiasi angolo del pianeta. Una distrazione in più, che porta molto spesso a perdere lo spirito di avventura e l'immersione totale nelle bellezze che ti circondano quando sei immerso nella natura.
Il Sentiero Italia, è un percorso già tracciato, diversamente da quanto è stato per "Solo ALPS Project". Avrò quindi tutto il tempo per studiarmi a casa il percorso e trovare la cartografia giusta.
Gli strumenti che avrò con me saranno quindi le cartine escursionistiche, la bussola e l'altimetro.
Un GPS e un localizzatore saranno comunque con me, ma con le sole funzioni di emergenza e tracciatura del sentiero.
Non c'è cosa più bella che tornare all'analogico!

A passo d'uomo

senza correre, senza fretta, sfruttando il tempo per scoprire ogni angolo. Questo sarà il modo con cui vivrò quest'avventura.
Mosso solo dalla forza delle gambe e delle braccia, percorrerò tutto il Sentiero Italia.
Anche nei tratti dove sarà necessario di imbarcazioni (Sardegna-Sicilia, Stretto di Messina, Lago Maggiore), le percorrerò remando, annullando così totalmente l'utilizzo di carburanti ed utilizzando al 100% le mie energie.

Ecofriendly

L'amore e il rispetto della natura prima di tutto. Muoversi nella natura, conoscerla e rispettarla, è una delle prime cose che ho imparato. Lei te ne sarà riconoscente!
Per fare ciò, ho deciso di impegnarmi anche nelle più semplici cose. Niente batterie usa e getta, i pannelli solari daranno energia alle poche attrezzature elettroniche che avrò con me. Niente bombole del gas per cucinare, che quando finiscono non sai che farne: un fornello ad alcol sarà la mia cucina lungo tutto il viaggio.

In Barca a Remi

Per riuscire a mantenere la filosofia del viaggio lento, ecosostenibile e totalmente a navigazione analogica durante tutto il periodo della spedizione, finito il tracciato in Sardegna affronterò le 185 miglia marine che la separano dalla Sicilia a remi, e così sarà anche per lo Stretto di Messina e il Lago Maggiore.
Sarà per me un’esperienza unica, mai provata prima, che porterà un nuovo primato sul Sentiero Italia, completato totalmente utilizzando la forza di gambe e braccia anche per gli spostamenti marini e senza l’ausilio di sistemi di navigazione digitali.

  • La nascita di SI:2021

    Il progetto '2021:SI' nasce il 20 ottobre 2015. Quel giorno, dopo essermi svegliato all'alba e aver ammirato il sole sorgere su Genova dalla sommità del Forte Diamante, sono ritornato nella 'civiltà'. Quel giorno, dopo aver percorso, passo dopo passo, tutta la cresta dei forti genovesi, ed essere sceso fino al mare, ho lasciato le montagne che per oltre quattro mesi sono state la mia casa. Quel giorno ho terminato di percorrere  l’intero arco alpino, da Vienna a Genova. In quegli ultimi  passi ...

  • Progetto SI:2021

    L’idea che sta dietro a questa impresa è semplice. Gambe, zaino, tenda, e l’Italia intera davanti. A febbraio 2021 partirò a piedi da Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, destinazione Muggia, in provincia di Trieste. Attraverserò il Paese in solitaria, coprendo i 7000 km del Sentiero Italia in completa autonomia su sentieri appenninici e alpini, lasciandomi alle spalle tutto ciò che è superfluo alla semplice sopravvivenza.

  • Perché cammino?

    Camminare fa bene. Sembra una frase fatta. E invece camminare, fare trekking, muoversi per sentieri più o meno difficili riesce a rilassare e mettere in sintonia corpo e spirito. Andando a correre, ma soprattutto andando per sentieri immerso nella natura, ho sempre percepito che qualche cosa in me cambiava. Movimento, tranquillità, suoni, colori e contatto con la natura ti catapultano in un'altra dimensione. Il respiro, che lentamente prende ritmo e scandisce il movimento, la mente che si pe ...


Sostieni anche tu il progetto

anche con una piccola donazione!

Dona!