Progetto

L’idea che sta dietro a questa impresa è semplice. Gambe, zaino, tenda, e l’Italia intera davanti. A marzo 2021 partirò a piedi da Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, destinazione Muggia, in provincia di Trieste. Attraverserò il Paese in solitaria, coprendo i 7000 km del Sentiero Italia in completa autonomia su sentieri appenninici e alpini, lasciandomi alle spalle tutto ciò che è superfluo alla semplice sopravvivenza.

Il percorso, diversamente dalla mia precedente impresa, SoloALPS Project, è già totalmente delineato. Sardegna, Sicilia, quindi dalla Calabria alla Liguria lungo l’Appennino, la spina dorsale d’Italia, per poi proseguire lungo l’Arco Alpino fino a giungere a Muggia. Tutto questo seguendo il Sentiero Italia CAI, un progetto nato all’inizio degli anni ‘90 e fino a poco tempo fa totalmente dimenticato. Per questo motivo limiterò l’utilizzo di sistemi Gps alla semplice funzione di tracciatura e di emergenza, lasciando spazio alla cartografia tradizionale per tutto quello che sarà la programmazione giornaliera delle tappe e l’orientamento.

Lungo il percorso, chiunque potrà contattarmi e raggiungermi per fare dei tratti di cammino o qualche giorno di sentiero con me.

2021:SI sarà un’esperienza di sopravvivenza completamente ecosostenibile di vita nella natura (mi rifornirò solo periodicamente di cibo), che comporterà fatica, rischi e pericoli, ma soprattutto un’immersione completa in un ambiente che l’uomo d’oggi non conosce più.


Partner e sponsor

Affinché questo ambizioso progetto possa diventare realtà, mi servirà il sostegno di aziende, negozi, associazioni ed enti che come me hanno a cuore la natura e l’ambiente montano.

Quello di cui ho maggiormente bisogno è il materiale tecnico e l’attrezzatura (dal vestiario al Gps, passando per i pannelli solari ecc.) che mi serviranno per sopravvivere 6/8 mesi lungo il Sentiero Italia.
7.000 km di sentieri, con tutti gli imprevisti della vita all’aperto, le intemperie e il continuo stress da attività fisica, saranno un magnifico laboratorio per testare o lanciare nuovi materiali o prodotti.

Sono anche alla ricerca di un partner che sia disponibile a supportarmi in caso di imprevisto: ad esempio se mi si rompono gli scarponi, la tenda o qualsiasi altro materiale di prima necessità, avrò bisogno di una tempestiva sostituzione per non rallentare l’impresa.
Se vorrete accompagnarmi in questa avventura, il vostro marchio e i prodotti di cui mi doterete saranno parte dello storytelling che seguirà ogni passo dell’impresa sui social e su un sito internet dedicato.

Con un piano di comunicazione appositamente studiato, amplierò i miei contatti per raggiungere un pubblico vasto, formato anche di persone che ancora non si sono avvicinate al mondo della montagna. Preparerò articoli specifici per i giornali di settore, i blog e i siti di rilevanza nazionale e locale.

Prima della partenza e al ritorno, ci saranno momenti conviviali per raccontare il progetto e coinvolgere il pubblico, e poi restituire l’esperienza vissuta durante 2021:SI.


Chi sono

Mi chiamo Elia Origoni, sono nato a Varese l’8 gennaio del ’91, e vivo a Besozzo, sulle Prealpi, con il massiccio del Monte Rosa fuori dalla finestra.
La montagna fa parte della mia vita fin da bambino, quando mi portavano nelle alte valli trentine, nella val d’Ossola e sui monti di casa, nel varesotto. Mi è stato insegnato ad ammirare la natura, ad amarla e rispettarla nel profondo.

Mi sono laureato a Milano presso la SAE Institute di Milano con un Bachelor of Arts (Hons.) in Audio Production nel gennaio 2015.
Dopo la laurea ho ideato Solo ALPS Project, che prevedeva l’attraversamento a piedi in media e alta quota di tutte le Alpi, da est a ovest. A giugno sono partito a piedi da Vienna con destinazione Genova. Ho percorso oltre 2.500 km di sentieri, con più di 140.000 m di dislivello positivo, dormendo in tenda e cucinando con un fornello ad alcol (maggiori info su www.soloalpsproject.com).

Successivamente sono diventato membro del Soccorso Alpino Lombardo, e infine, dopo più di un anno di sacrifici, mi sono diplomato Accompagnatore di Media Montagna presso il Collegio Guide Alpine della Lombardia.

Appena posso, cerco di rifugiarmi tra i monti a me cari del varesotto, arrampico e mi cimento in avventure diverse seguendo il ritmo delle stagioni.
L’idea di percorrere il Sentiero Italia è nata circa 4 anni fa, dopo Solo ALPS Project. Il tempo non ha cancellato la mia voglia di continuare a camminare, ma l’ha fatta crescere e maturare negli anni, fino ad arrivare a un vero progetto di vita totalmente dedicata allo sport e alla montagna, divisa tra il Soccorso Alpino, le avventure personali, e accompagnamento dei camminatori, per farli innamorare dei posti meravigliosi che le terre alte sanno offrire.

Project

The idea behind this venture is simple. Legs, backpack, tent, and the whole of Italy in front. In March 2021, I will leave on foot from Santa Teresa di Gallura, in Sardinia, to Muggia, in the province of Trieste. I will cross the country alone, covering the 7,000 km of the Sentiero Italia in complete autonomy on the Apennine and Alpine paths, leaving behind all that is superfluous to simple survival.

This path, unlike my previous venture, SoloALPS Project, is already totally mapped out. Sardinia, Sicily, and from Calabria to Liguria along the Apennines, the backbone of Italy, to continue along the Alpine arc until Muggia. All following the Sentiero Italia, a path mapped out by the Cai (Club Alpino Italiano) in the early 90s, and since then totally forgotten, until recently it has been rediscovered. For this reason I am going to limit the use of GPS systems to the simple tracking and emergency function, using the traditional cartography for the daily scheduling and for the orientation.

Along the way, anyone can contact me and reach for a few days' walk with me.
2021: SI will be a completely eco-sustainable survival experience of life in nature, which will entail fatigue, risks and dangers, but above all a complete immersion in an environment that today we don’t know anymore.


Partners and sponsors

In order for this challenging project to become a reality, I am going to need the support of companies, stores, organisations and institutions who have a concern for nature and the mountains, just like me.

What I need most is technical material and equipment (clothes, GPS, solar panels, etc.), all things that will help me surviving 6/8 months along the Sentiero Italia.

7.000 km made of trails with all the unforeseen of outdoor life, bad weather and constant stress from physical activity, will be a great laboratory for testing and launching new materials or products.

I’m also looking for a partner who is available to support if an unexpected event occurs: if my boots, the tent or any other essential equipment break, I will need a prompt replacement in order to continue the challenge without slowing down.

If you want to accompany me on this adventure, your brand and the products you will provide me will be a part of the storytelling that will follow every step of the challenge, on social networks and on a dedicated website.

With a specially designed communication plan, I will expand my contacts to reach a large audience, also made up of people who have not yet approached the world of the mountains. I will prepare specific articles for sector newspapers, blogs and sites of national and local importance.

Before departure and on the return, there will be convivial moments to tell the project and involve the public, and then return the experience lived during 2021: SI.


Who I am

My name is Elia Origoni and I was born on January 8, 1991 in Varese. I live in Besozzo, on the Prealps, where I can see the Monte Rosa massif from my window.

The mountains has been part of my life since I was a child, when my parents took me in Trentino, Val d’Ossola and on the peaks around Varese, near home. I had been taught to admire nature, to love it and respect it deeply.

I graduated at the SAE Institute of Milan, with a Bachelor of Arts (Hons) in Audio Production, on January, 2015.

After the degree, I created Solo ALPS Project: a trail on average and high altitudes across the Alps, from east to west. In June I left Vienna on foot for Genoa. I covered more than 2.500 km (1.550 mi), facing 140.000 m (87 mi) of positive altitude difference, sleeping in a tent and cooking on an alcohol stove (more info at www.soloalpsproject.com).

After that project, I became a member of the Soccorso Alpino Lombardo (voluntary mountain rescue of my region). And finally, after more than a year of sacrifice, I also obtained the qualification of Accompagnatore di Media Montagna (alpine guide for hiking in non-extreme conditions), attending the class at Collegio Guide Alpine della Lombardia.

Whenever I can, I roam around the mountains near home, climbing and testing myself in new adventures following the rhythm of the seasons.

I started to plan Sentiero Italia about 4 years ago, after Solo APLS Project. Time has not erased my desire to continue traveling on foot, but has made it grow and mature, up to a true life project dedicated to sport and the mountain, divided between mountain rescue, my personal projects, and accompaniment of hikers, to make them fall in love with the beautiful places that high lands can offer.